Il Direttore della Dia udito dalle commissioni Giustizia e Finanze

Attualitá | Legalitá
Il Direttore della Dia udito dalle commissioni Giustizia e Finanze
Ferla: Riciclaggio minaccia grave per la comunità sociale

di Francesco Saverio Di Lorenzo

Gallery (Cliccare sulle foto per ingrandire)



 “Il notevole aumento dei flussi di segnalazioni sospette, circa 130.000 dal 1° gennaio 2016 ad oggi, testimonia una crescente consapevolezza tra gli operatori del principio di “collaborazione attiva””, lo dice il Direttore della D.I.A., Nunzio Ferla, durante l’audizione presso le Commissioni riunite Finanze e Giustizia.

“Le banche si confermano la categoria che fornisce il maggiore contributo ma si registra una non uniforme distribuzione delle segnalazioni non solo tra soggetti obbligati ma anche sul territorio nazionale, Lombardia, Lazio e Campania su tutte. Questa consapevolezza deve diffondersi sempre di più tra le categorie obbligate. Infatti, come ricordato dal Presidente Mattarella, qualche giorno fa a Locri: “La lotta alla mafia riguarda tutti e nessuno può chiamarsene fuori”, arrivando in questo modo al cuore della questione mafiosa contemporanea”.

“La D.I.A.”, ha concluso Ferla, “continuerà ad operare con il massimo sforzo e auspica il pieno accoglimento degli impegni ribaditi nella Risoluzione del 3 febbraio u.s. della VI Commissione Finanze (On. Bernardo – Pelillo), tra cui quello di incrementare le risorse a disposizione, al fine di aumentare le concrete possibilità investigative”.


Torna indietro