La memoria del proprio corpo

Attualit� | Medicina e Prevenzione
La memoria del proprio corpo
Mens sana in corpore sano

di Alan D. Baumann

Gallery (Cliccare sulle foto per ingrandire)



Chi di noi non risente  dolori o fastidi muscolari o articolari?

 

Se si tratta di dolori abitudinari, frequentemente ci si crea un’autodiagnosi, ma questo purtroppo porta a procurare danni ulteriori al proprio corpo. La soluzione per questo tipo di problemi, che stanno prendendo le dimensioni epidemiche nella nostra società, non è ricerca di una soluzione temporanea, ma sconfiggere il dolore alle suo origini, risalendo alla causa.

 

Per questo motivo abbiamo incontrato la dottoressa Mira Stijak, Posturologa, fisioterapista, e fondatrice del metodo Posturattiva (www.posturattiva.com).

 

Il suo è un metodo che potrebbe essere definito innovativo in quanto prende in considerazione i fattori psico-fisici per quanto riguarda i dolori sopra menzionati?

 

Quando si tratta di un problema o dolore direttamente procurato è evidente la causa del dolore. In tal caso gli approcci che vengono consigliati abitualmente trovano la soluzione alla sintomatologia, se invece si tratta  di dolori o fastidi abitudinari, le soluzioni consigliate dalla medicina corrente non trovano la risposta risolutiva. Basti pensare al fatto che una persona con i dolori articolari, mal di schiena o altro, ha un vasto repertorio di esperti da contattare: ortopedici, neurologi, fisiatri, osteopati, oppure può affidarsi alla chiropratica, allo yoga, al pilates, all’omeopatia, o ad altro. Una soluzione unanime non esiste.

 

Si trascorre la propria vita portandosi di default il proprio corpo, ed è ad esso che ci si dovrebbe consultare in primis. Solo risalendo alle origini del male  si può intervenire in modo quasi drastico.

La memoria risiede nel nostro cervello, e ad essa sono collegati miriadi di percorsi disseminati lungo tutto il corpo.

 

Qualora  non si riuscisse a risalire alle cause  con la diagnostica o con altre consuete terapie, come è possibile rintracciare la fonte dell’origine del male?

 

La causa di dolori o fastidi muscolari e dal mal di schiena, sta in accumulo costante di piccoli traumi giornalieri che noi procuriamo al corpo. Visto che la vita odierna richiede di passare svariate ore al giorno seduti a scuola, in ufficio, in auto, a tavola, …, il cattivo modo di stare seduti, indotto da una serie di fattori legati a quella che viene supposta come “comodità”, confort corporale. Praticamente la qualità della vita viene subordinata alla quantità espressa nel tempo che si trascorre nella zona confort, che si dimostra estremamente nociva per la salute del nostro corpo, non solo della schiena , muscoli ecc, ma sopratutto per la circolazione sanguigna, la respirazione, la digestione, la stanchezza  e cosi via.

 

Ci sembra di capire che la comodità del quotidiano si ripercoterà a lungo andare ad una grossa condanna?

 

Assolutamente. La quantità succitata, nella quale ci si investe diventa minima rispetto al tempo di sofferenza che si avrà quando il nostro corpo - abituato in pose apparentemente “comode e tranquille”-  si sarà  a lungo andare deformato (status muscolare, compressioni dei nervi, infiammazioni, degenerazioni dei tessuti in tutto il corpo).

 

Alcuni dolori sono ereditari, genetici??

 

Noi ereditiamo alcune predisposizioni. Ma per quanto riguarda la postura e il modo di camminare, stare seduti, chinarsi, stare sdraiati, lo impariamo guardando i modelli che ci circondano. Al giorno d’oggi noi siamo circondati da esempi deleteri per quanto riguarda la salutare modalità di movimento.

Mi riferisco sopratutto a quanto si osserva a partire da bambini e cito come esempio un genitore che torna a casa dopo una dura giornata lavorativa e si mette accasciato sul divano a guardare la Tv: la sua postura verrà immagazzinata in automatico dal bambino, e ripetuta. Non solo, ma visto che quel genitore chiederà ai figli di “stare dritti” con la schiena quando studiano o stanno a tavola, questo consiglio verrà percepito come un ordine e verrà per questo dato più spazio alla postura comoda ma nociva del divano.

 

In cosa si differenzia il suo metodo?

 

Lavorando da anni nel campo della rieducazione posturale, mi sono resa conto che le tecniche e gli approcci consueti non funzionavano a dovere. Un’ora o due settimanali di rieducazione postulare non possono risolvere quel che si è generato nel tempo.

Nel 2013 sono venuta a conoscenza di un procedimento di lavoro differente e molto importante, effettuato dalla studiosa americana Esther Gokhale, definita la guru della Silicon Valley per quanto riguarda i dolori alla schiena e altre forme di sintomatologie fisiche. Ho studiato con lei, e successivamente  ho importato in Italia  questo metodo risolutivo, adattandolo a criteri e cultura circostanziali, creando un metodo semplice, risolutivo, e  di facile applicabilità.

 

La differenza del mio metodo sta sopratutto nei parametri di quello che rappresenta la naturale  forma della schiena e del corpo. La restituzione della forma originale del corpo è possibile reimparando a posizionarsi correttamente .

 

Per quale motivo si è dedicata allo studio di questa materia?

 

Da sempre, da quando ero bambina, ero affascinata dalla meraviglia di quello che rappresenta il corpo umano. Studiando il movimento e il ramo della medicina che se ne occupa, mi sono resa conto con le conoscenze ed esperienze acquisite per quanto riguarda la postura e il movimento sono più una questione culturale e sociale che medica. La moda, il design, le varie tecniche di wellness e fitness, persino la forma degli abiti e delle scarpe e stili di vita  ci obbligano ad  “atteggiarci” e comportarci posturalmente in un certo modo. Nella nostra “normalità” siamo portati  a prendere in giro le leggi della natura. Miro al ripristino di sane abitudini quali l’igiene, il rispetto e l’educazione che ognuno dovrebbe auto impartire anzitutto a se stesso.  

 

 

Breve scheda riassuntiva:

Mira Stijak, lavora da anni con tecniche innovative per il recupero dell’equilibrio e della stabilità strutturale del proprio corpo attraverso percorsi di rieducazione posturale. 

I risultati ottenuti sul campo superano la non risolubilità della ginnastica medica tradizionale rendendo la persona autonoma nella cura, nella prevenzione e nel mantenimento del benessere psico-fisico. 

L’obiettivo è riuscire a prevenire e correggere i vizi posturali, assumere maggior controllo e sicurezza di sé stessi ed imparare a svolgere qualsiasi attività quotidiana con consapevolezza e tecnica. 

Il nuovo approccio educativo-terapeutico è ispirato sia alle ricerche di Noelle Perez -  fondatrice dell’ISA (Istituto Superiore d’Aplomb) di Parigi, che negli anni ‘50 ha dato un contributo importante sull’evidenza antropologia del cambiamento strutturale del corpo e della forma della schiena rispetto alle generazioni passate o delle popolazioni meno industrializzate di Asia e Africa -, che a Esther Gokhale - definita il guru della postura nella Silicon Valley, dalla quale la dottoressa Stijak ha acquisito concetti base e metodo importandoli in Italia per la prima volta, importanti per la una crescita consapevole e professionale nell’ambito della posturologia.

Oltre che seguire percorsi individuali personalizzati e i corsi di gruppo, la Stijak è impegnata in corsi di formazione nelle scuole e in aziende, educando ad una Posturattiva che consente al bambino di crescere sano e all’adulto di migliorare la forma fisica e performance sul lavoro. 

Dr. Mira StIjak - www.posturattiva.com


Torna indietro