Giornata di Studi dedicata a Paolo Grassi (1919-1981)

Attualit� | sMash
Giornata di Studi dedicata a Paolo Grassi (1919-1981)
Centenario Paolo Grassi: la sua eredità a Milano e nel teatro, tra testimonianze, eventi e iniziative

di Masha Sirago

Gallery (Cliccare sulle foto per ingrandire)



Martedì 19 marzo a Milano si terrà una giornata di studi dedicata alla figura di Paolo Grassi - in occasione del centenario della nascita che ricorrerà il 30 ottobre di quest'anno – dalle ore 10, presso l'Aula Magna dell'Università Statale, in via Festa del Perdono. Il convegno, organizzato con il Piccolo Teatro e il Teatro alla Scala e patrocinato dal Comune di Milano, è a ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili. Coordinato da Alberto Bentoglio, docente di storia del teatro, interverranno critici e teorici. Qui il programma dettagliato: https://www.piccoloteatro.org/it/news/2019-03-19/la-statale-per-i-100-anni-di-paolo-grassi

 

 “Il teatro per me è come l’acqua per i pesci… Attraverso il teatro io penso tutto il resto: io vedo la politica attraverso il teatro, vedo l’urbanistica. Lo intendo come un momento catalizzatore, un momento centrale di interessi, attenzioni, un punto obbligato attraverso il quale passa un dialogo, pubblico o anche segreto, anzi è più importante quello segreto”, aveva dichiarato lo stesso Grassi, uno dei protagonisti della ricostruzione di Milano subito dopo la devastazione bellica. Infatti, pur essendosi fatto conoscere, come capocomico della compagnia Ninchi-Tumiati e in svariati ruoli (compreso quello di creatore di collane editoriali), Paolo Grassi ha “creato” una figura professionale, quella dell’organizzatore culturale, fino a quel momento assente in Italia,  delineandone i contorni anche per chi sarebbe arrivato dopo di lui.

 

Sono molte le foto esposte durante la mostra, curata da Fabio Francione ‘Paolo Grassi… senza un pazzo come me, immodestamente un poeta dell’organizzazione…’ (a Palazzo Reale, fino al 24 marzo 2019, ingresso gratuito) quando insieme a Giorgio Strehler (1921-1997) hanno diretto il Piccolo Teatro (1947-1967) e poi dal 1972 al 1977 al Teatro alla Scala. Presidente della Rai dal 1977 al 1980, si deve a Grassi la prima diretta televisiva in mondovisione di un’opera lirica:  il 7 dicembre 1976 l’Otello con la regia di Franco Zeffirelli.  Su pannelli dipanati nelle varie sale di Palazzo Reale si può conoscere la sua storia suddivisa in sezioni biografiche, corredate da oggetti, bozzetti, disegni, lettere e 2 video. Si nota l’autografo di Eleonora Duse su fotografia con dedica. L’esposizione di alcune lettere (a Boulez, Luigi Nono, Strehler, Eduardo de Filippo, ecc.) consente di conoscere la ferrea determinazione e passione del primo “manager culturale” italiano. (www.fondazionepaolograssimilano.org).

 

Il 2 febbraio scorso, alle ore 18 presso la Casa della Cultura, si è tenuta altresì una tavola rotonda nella quale il Presidente Prof. Salvatore Veca ha raccontato dei suoi incontri giovanile con Paolo Grassi.

 

Alla figura di Giorgio Strehler (1921-1997) l’Associazione Amici della Scala ha dedicato il volume “Strehler e i suo scenografi”, a cura di Vittoria Crespi Morbio, corredato da un ricco apparato di immagini  per ripercorre la carriera di Strehler seguendone le produzioni al Teatro alla Scala, al Piccolo Teatro di Milano, in sedi internazionali quali Parigi, Vienna e Salisburgo. Il “taglio” del libro intende esaminare gli allestimenti attraverso la prospettiva degli scenografi che, di volta in volta, sono stati suoi collaboratori. Una fotografia (1964) di un attento Paolo Grassi in piedi e alle spalle di Giorgio Strehler seduto con un testo in mano documenta il loro proficuo rapporto professionale e di amicizia. (pag.18).

 

Leggi anche La mostra “Incantesimi. I costumi del Teatro alla Scala dagli anni Trenta a oggi” Palazzo Reale a Milano : http://www.mondoliberonline.it/la-mostra-incantesimi-i-costumi-del-teatro-alla-scala-dagli-anni-trenta-a-oggi-a-palazzo-reale-a-milano/75208/)

 

Masha Sirago, ph © copyright Masha Sirago/ReportersAssociati&Archivi, m.sirago@lideale.info - www.mashasirago.com


Torna indietro