La Scala celebra Herbert von Karajan con un convegno

Attualit� | sMash
La Scala celebra Herbert von Karajan con un convegno
Convegno al Teatro alla Scala nel trentennale della scomparsa (Salisburgo, 5 aprile 1908 – Anif, 16 luglio 1989)

di Masha Sirago

Gallery (Cliccare sulle foto per ingrandire)



Si è tenuto il 4 ottobre 2019 con inizio alle ore 15 presso il Ridotto dei Palchi “A. Toscanini” del Teatro alla Scala – e sotto lo “sguardo” vigile della scultura di Giacomo Puccini -  un Convegno dedicato alla figura del grande direttore d’orchestra Herbert von Karajan, nel trentennale della sua scomparsa (Salisburgo, 5 aprile 1908 – Anif, 16 luglio 1989) e in occasione dell'uscita del volume “L'arte di Karajan, un percorso nella storia dell'interpretazione”, in collaborazione con Libreria Musicale Italiana.

 

A trent'anni dalla scomparsa il Teatro alla Scala ha ricordato il grande direttore che tra il 1940 e il 1971 segnò la storia del Piermarini con 15 titoli operistici, 18 concerti sinfonici con l'Orchestra della Scala, la Philharmonia di Londra, i Berliner Philharmoniker e memorabili esecuzioni sinfonico-corali: la «Missa solemnis» di Beethoven, la «Messa in si minore» di Bach, i «Trionfi di Orff», il «Requiem» di Verdi.

 

"Il gran lavoro che lui faceva sul colore del suono dell'orchestra". Pomeriggi interi a ripetere la stessa frase musicale, fino a ottenere quello che lui voleva: "Un tipo di suono di una morbidezza e di una bellezza straordinarie. Ricordo una prova del Requiem di Verdi, con i Berliner a ripetere continuamente per un quarto d'ora l'attacco del 'Lux aeternae'. Voleva quel 'tremolo' in un modo particolare." ha affermato con affetto e nostalgia il Maestro Riccardo Chailly durante il convegno. E inoltre: “Von Karajan era continuamente interessato ai giovani direttori e Chailly ha avuto la fortuna di essere uno di quelli che lui seguiva e con cui ha avuto molti contatti fra il 1980 e il 1989, l'anno della morte. "La sua tecnica nel dirigere, che poteva sembrare personale, anche nella gestualità, era frutto - racconta Chailly - di anni e anni di esperienza. Non si è mai stancato di perfezionare se stesso".

 

“Il libro, di circa 500 pagine, non si sofferma tanto sulla biografia, quanto sulla personalità interpretativa” spiega il suo curatore Alberto Fassone, proseguendo “Il libro è composto da 20 saggi scritti da esperti sull'interpretazione musicale del 900 e il contributo che vi ha dato Karajan: il suo modo di interpretare Bach, Mozart, Beethoven, Mahler, Brahms e gli altri grandi”.

 

“La  formazione interpretativa di Karajan, la sua folgorazione, comincia con Toscanini di cui apprezzava la precisione. Ed era al contempo un grande estimatore dell'opera italiana e dei direttori italiani dell'epoca, essendo stato "uno dei massimi interpreti mondiali di Verdi e anche di Puccini", ha affermato Giacomo Fornari, del Conservatorio di Bolzano, uno degli autori del volume. Sono intervenuti, altresì,  Angelo Foletto (Karajan, la Scala e l'opera italiana); Maurizio Giani (Karajan e Beethoven). Ha moderato Franco Pulcini.

 

Dell’autrice dell’articolo leggi anche:

La “Strada della mia vita” di Masha Sirago, musicata dal Maestro Ennio Poggi – Prima nazionale a Casteggio: http://www.mondoliberonline.it/la-strada-della-mia-vita-di-masha-sirago-musicata-dal-maestro-ennio-poggi-prima-nazionale-a-casteggio/79009/  - Intervista su Veniceclassicradio : https://www.veniceclassicradio.eu/index.php?option=com_k2&view=item&id=411:masha-sirago-la-strada-della-mia-e-della-vostra-vita

Teatro alla Scala: “Giornata di studi” su “La critica e la divulgazione musicale in Italia”  : http://www.mondoliberonline.it/teatro-alla-scala-giornata-di-studi-su-la-critica-e-la-divulgazione-musicale-in-italia/78878/

“Dialoghi con gli Amici. Incontri con i protagonisti della storia e dell'immaginazione” di Anna Crespi: http://www.lideale.info/doAnteprimaConfTot.php?ArticleAn=2489#.XJ3KZJhKjIU

 Convegno dedicato al direttore d’orchestra Votto (1896-1985 in Conservatorio: http://www.lideale.info/doAnteprimaConfTot.php?ArticleAn=2564#.XPjVhR7OOdM

Giornata di Studi dedicata a Paolo Grassi (1919-1981): http://www.lideale.info/doAnteprimaConfTot.php?ArticleAn=2478#.XI-GXknSKdM.

La mostra “Incantesimi. I costumi del Teatro alla Scala dagli anni Trenta a oggi” Palazzo Reale a Milano : http://www.mondoliberonline.it/la-mostra-incantesimi-i-costumi-del-teatro-alla-scala-dagli-anni-trenta-a-oggi-a-palazzo-reale-a-milano/75208/

"Arturo Toscanini. La vita e il mito di un maestro immortale" al Museo Teatro alla Scala, da me scritto e recensito, con foto e video: http://www.mondoliberonline.it/arturo-toscanini-la-vita-e-il-mito-di-un-maestro-immortale-al-museo-teatro-alla-scala/70967/.

“Letture e Note” al Museo del Teatro alla Scala: http://www.mondoliberonline.it/letture-e-note-al-museo-del-teatro-alla-scala/67372/

Renato Bruson: intervista-conversazione, dal palcoscenico della lirica al collezionismo di opere d’arte dell’Ottocento: http://www.mondoliberonline.it/renato-bruson-intervista-conversazione-dal-palcoscenico-della-lirica-al-collezionismo-di-opere-darte-dellottocento/49045

 

Masha Sirago, ph © copyright Masha Sirago/ReportersAssociati&Archivi, m.sirago@lideale.info - www.mashasirago.com


Torna indietro